Dana Lauriola è una attivista e portavoce del Movimento NOTAV che si trova attualmente reclusa nel carcere delle Vallette per scontare una pena di due anni a seguito della condanna definitiva relativa ad una azione dimostrativa pacifica realizzata il 3 marzo 2012 sulla autostrada Torino-Bardonecchia.

Nel corso della azione durata circa 20 minuti, una decina di attivisti bloccarono l’accesso ai tornelli con del nastro adesivo consentendo il passaggio ad alcune automobili senza pagare il pedaggio.

Sostenibilità Equità Solidarietà ritiene che esprimere il proprio dissenso pacificamente non possa essere punito con il carcere e sottolinea che il diritto alla libertà di espressione e di manifestazione non violenta è garantito dalla Costituzione e che non può essere criminalizzato o strumentalizzato.

Auspica pertanto che le autorità riconsiderino la richiesta di misure alternative alla detenzione proposta da Dana Lauriola.

Pin It on Pinterest

Share This